DIETISTICA

dieta

Il Centro si avvale della figura professionale del DIETISTA

Chi è il dietista?

Il Dietista in Italia
Il dietista è l’operatore sanitario competente per tutte le attività finalizzate alla corretta applicazione dell’alimentazione e della nutrizione, ivi compresi gli aspetti educativi e di collaborazione all’attuazione delle politiche alimentari nel rispetto della normativa vigente.

Gli specifici atti di competenza sono:
a) organizza e coordina le attività specifiche relative all’alimentazione in generale e alla dietetica in particolare;
b) collabora con gli organi preposti alla tutela dell’aspetto igienico sanitario del servizio di alimentazione;
c) elabora, formula ed attua le diete prescritte dal medico e ne controlla l’accettabilità da parte del paziente;
d) collabora con altre figure al trattamento multidisciplinare dei disturbi del comportamento alimentare;
e) studia ed elabora la composizione di razioni alimentari atte a soddisfare i bisogni nutrizionali di gruppi di popolazione e pianifica l’organizzazione dei servizi di alimentazione di comunità di sani e di malati;
f) svolge attività didattico – educativa e di informazione finalizzate alla diffusione di principi di alimentazione corretta tale da consentire il recupero e il mantenimento di un buono stato di salute del singolo, di collettività e di gruppi di popolazione;

il Dietista in Europa
Il dietista è “Una persona con una qualifica legalmente riconosciuta in nutrizione e dietetica che applica la scienza della nutrizione all’alimentazione e all’educazione di gruppi di persone e di individui sia in stato di salute, sia di malattia” (Federazione delle Associazioni dei Dietisti Europei).

Dieta: dal greco diaita, ovvero. Modo di vivere!

Dott.ssa Dietista Giulia Roccatello

Specialista in nutrizione umana fisiologica e patologica per bambini, adulti e anziani.

Rilevazione dei fabbisogni nutrizionali specifici.

Diete e programmi alimentari personalizzati

Educazione alimentare per singoli e gruppi

Alimentazione e stile di vita: il cammino verso la salute e il benessere

Una corretta alimentazione è fondamentale per una buona qualità di vita e per invecchiare bene.

La nostra specialista fornisce una coscienza alimentare finalizzata non soltanto al dimagrimento ma a mantenere un buon rapporto con il cibo e garantire nel tempo la propria forma fisica e il proprio benessere.

La nostra specialista aiuta a prendersi cura di se stessi attraverso una sana e corretta alimentazione e uno stile di vita attivo in modo da prevenire eventuali patologie future e rimanere in salute.

La visita prevede una valutazione antropometrica (circonferenze, misurazione massa magra e massa grassa, peso e altezza) e valutazione degli esami ematici. Verranno inoltre analizzate le eventuali patologie del paziente, lo stato psico-fisico, nonchè gli aspetti emotivi, organizzativi, pratici e i gusti personali oltre alle diverse necessità nutrizionali (dismetabolismi, attività sportiva, menopausa, gravidanza) per la pianificazione di un programma alimentare personalizzato e per il riequilibrio delle funzioni organiche.

Il programma alimentare prevede una alimentazione equilibrata con un adeguato insieme di alimenti per assicurare salute, benessere e rendere minimo il rischio di malattia.

I percorsi nutrizionali vengono elaborati per

ETA’

FASI DI VITA

SOVRAPPESO

OBESITA’

VEGETARIANI e VEGANI

SPORTIVI

DISTURBI ALIMENTARI

PATOLOGIE CARDIO-VASCOLARI

SINDROME METABOLICA

Prendersi cura del proprio corpo e della propria salute non è solo una questione estetica, né si può pensare che con la sola medicina si possa ritrovare o mantenere il proprio benessere fisico e psichico.

La società in cui viviamo oggi ha portato la popolazione mondiale odierna a presentare il maggior numero di disturbi legati all’alimentazione, dalle malattie croniche non trasmissibili (patologie cardiovascolari, diabete, patologie renali ed epatiche, eccetera) ai disturbi del comportamento alimentare (anoressia, bulimia, ma anche alcuni nuovi disturbi come il binge eating o night eating syndrome), alle allergie ed intolleranze alimentari più disparate. Questa situazione, nel corso della storia, non si era mai verificata, almeno non con la gravità attuale.

Per far fronte a tutto questo, le medicine non bastano: è stato dimostrato che un intervento sullo stile di vita, per ritrovare sani abitudini alimentari e favorire l’inserimento di attività fisica compatibile con l’età e lo stato di salute, è spesso imprescindibile per l’ottenimento di buoni risultati terapeutici, anzi, può essere utile per diminuire o evitare l’utilizzo di farmaci.

La nostra dietista, è specialista in nutrizione umana sia fisiologica sia patologica, e mette la sua conoscenza ed esperienza al servizio di chiunque voglia migliorare la propria alimentazione, in funzione del raggiungimento sia del peso ideale, sia di un migliore stato di salute, attraverso l’utilizzo delle linee guida nazionali e internazionali per una sana e corretta alimentazione in salute e in malattia.

Principali campi di intervento:

  • Alimentazione corretta nella persona sana;
  • Sovrappeso e obesità;
  • Diabete;
  • Patologie cardiovascolari e ipertensione;
  • Dislipidemie (ipertrigliceridemia, ipercolesterolemia);
  • Patologie renali (calcolosi, insufficienza renale);
  • Patologie epatiche;
  • Osteopatie;
  • Intolleranze alimentari, tra cui celiachia e gluten sensitivity;
  • Disturbi del comportamento alimentare;
  • Alimentazione specifica per sindrome di Down

Tutti gli interventi nutrizionali sono personalizzati e strutturati sulle particolari necessità del paziente, e possono comprendere:

  • Educazione alimentare;
  • Schemi nutrizionali specifici, calcolati in micro e macronutrienti;
  • Piani alimentari giornalieri e settimanali;
  • Consigli alimentari specifici per patologia;
  • Tecniche di autovalutazione e automonitoraggio della propria alimentazione;
  • Educazione sulle caratteristiche dei prodotti commerciali (etichetta, additivi, ingredienti, tecniche di conservazione)
  • Corretto utilizzo degli integratori alimentari.

La Bioimpendenziometria

Tramite l’utilizzo della bioimpedenziometria la nostra dietista rileva la composizione corporea (% massa magra,% massa grassa e acqua) e il metabolismo basale (il dispendio energetico del nostro corpo a riposo), ed è in grado di valutare i cambiamenti di questi parametri nel tempo, in modo da meglio valutare i risultati della terapia nutrizionale, senza fermarsi esclusivamente all’andamento del peso corporeo.

Controindicazioni: non è adatta a portatori di pace-maker.

L’analisi della composizione corporea

menwomenL’analisi della composizione corporea è stata riconosciuta da
medici, dietisti, nutrizionisti, fisiologi, atleti e dietologi come
un importantissimo fattore di controllo della salute, e
strumento indispensabile per comprendere quali siano i
fabbisogni energetici del nostro organismo, e dunque
come strutturare un corretto intervento nutrizionale per
ritrovare il giusto peso e benessere nel breve e nel lungo
periodo. L’esatta conoscenza della composizione corporea
permette una migliore valutazione dell’eccedenza, o del
difetto ponderale, e nel contempo permette
l’individuazione del peso desiderabile in funzione dello
stato nutrizionale e del fabbisogno energetico. Inoltre, le più
recenti statistiche a riguardo rilevano una relazione diretta
tra la percentuale di grasso corporeo e disturbi dovuti a
problemi cardiologici o al diabete, quindi
l’analisi della composizione corporea permette anche di lavorare per prevenire o migliorare queste condizioni patologiche.

Il bioimpedenziometro permette di effettuare un’analisi approfondita dei tessuti corporei, differenziando quelli magri (muscolo, organi vitali, ossa) da quelli grassi, fornendo al medico la reale incidenza che la quantità di grasso ha sul peso del paziente.

Con una procedura estremamente veloce, completamente indolore, si possono ottenere un’enorme quantità di dati utilissimi:

  • percentuale di grasso corporeo;
  • peso del grasso;
  • percentuale di muscolatura;
  • peso della muscolatura;
  • peso ideale;
  • percentuale di grasso corporeo normale;
  • metabolismo basale;
  • litri di acqua nel corpo del paziente;

Per ottenere questi dati l’analizzatore utilizza una scala di bioresistenza ed un computer integrato che interpreta ed elabora i dati provenienti da 4 elettrodi a bassissima corrente applicati sul corpo del paziente.

In base ai risultati ottenuti si possono valutare in modo realistico il successo di una dieta o di una pratica sportiva, assicurandosi che siano i tessuti adiposi a calare di peso e non le parti magre vitali del corpo.

Bioimpende

 

 

 

 

Come prepararsi all’analisi della composizione corporea:

  • assicurarsi di aver consumato l’ultimo pasto almeno 5 ore prima del test;
  • non consumare grandi quantità di liquidi subito prima del test;
  • non bere caffè nelle 4 ore precedenti al test;
  • non consumare bevande alcoliche nelle 24 ore precedenti al test;
  • se ci si sottopone regolarmente ad allenamenti fisici particolarmente intensi, far trascorrere almeno 12 ore tra l’ultima sessione di esercizio e il test;

Qualora queste condizioni non vengano rispettate, non incorre alcun rischio per la persona, ma il test risulterà meno preciso, in quanto è in grado di rilevare anche le minime variazioni di liquidi all’interno del nostro corpo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *