CHIRURGIA

BODYTITE E NECKTITE: LA NUOVA LIPOSCULTURA

 

Bodytite addome

 

Bodytite

 

A cura del Dr. Luigi Izzo – Medico Chirurgo Plastico

LIPOSCULTURA – RADIOFREQUENZA ASSISTITA : RFAL™ Technology

Nel corso degli anni la Liposcultura (o Liposuzione o Lipoaspirazione) in alcuni pazienti non si è mostrata sufficiente a dare il risultato desiderato, perché gli accumuli adiposi erano di grosse dimensioni, oppure perché la pelle era scarsamente elastica, poco tonica. Per poter trattare questi pazienti è oggi possibile impiegare una tecnica combinata di Liposcultura e Bodytite denominata LIPOSCULTURA RADIOFREQUENZA ASSISTITA (RFAL – RadioFrequency Assisted Liposuction), che utilizza speciali cannule per aspirare il tessuto adiposo presente in eccesso nelle zone selezionate e contemporaneamente somministra l’energia della radiofrequenza all’interno.

La Radiofrequenza Interna costituisce la più moderna soluzione mininvasiva per il rimodellamento del corpo e del collo.

Attraverso l’introduzione di una piccola sonda, la radiofrequenza provoca un riscaldamento in profondità dei tessuti, con un effetto di contrazione e ritensionamento della zona trattata.

Diversamente dalle radiofrequenze tradizionali (“esterne”), l’applicazione interna consente di raggiungere temperature elevate senza riscaldare gli strati superficiali della pelle, riducendo gli effetti collaterali ed aumentando l’efficacia del trattamento.

E’ ideale per le pazienti che non intendano ancora ricorrere alla chirurgia per il Lifting del collo: elimina le pliche del collo e ridefinisce il contorno della mandibola.

E’ anche possibile rimuovere i piccoli accumuli di tessuto adiposo presenti talvolta nel viso.
I risultati sono immediatamente visibili, e dopo circa due giorni è possibile riprendere appieno le proprie attività: raramente si formano lividi o gonfiori e non si utilizzano punti di sutura.

E’ un intervento mininvasivo, che si pratica in anestesia locale, in Day Surgery con dimissione in giornata.

La Radiofrequenza Interna può anche essere associata alla Liposcultura (RFAL):

il calore tonifica l’interno coscia, l’interno braccia, le culottes, l’addome, il collo, migliorando i risultati ottenuti con l’aspirazione

QUALI SONO LE ZONE TRATTATE PIU’ FREQUENTEMENTE CON LA RFAL?

Tutte le zone che presentano accumuli adiposi e pelle poco elastica. Nelle donne frequentemente sono i fianchi, l’addome, e l’interno coscia mentre per gli uomini i fianchi, l’addome ed il torace. E’ anche possibile intervenire, più raramente, sulle braccia e sul sottomento.

COME AVVIENE L’INTERVENTO CON LA RFAL?

Si impiegano speciali cannule di piccolo calibro (3-4mm) per contemporaneamente generare l’energia termica della radiofrequenza e rimuovere mediante aspirazione il tessuto adiposo (grasso) in eccesso. L’intervento ha una durata di circa 60 minuti, si esegue nella maggior parte dei casi in anestesia locale con sedazione e si potrà fare ritorno a casa nel giro di poche ore (Day Surgery).

COME SARA’ DOPO L’INTERVENTO?

Raccomandiamo 24 ore di riposo, poi sarà possibile tornare alle normali attività quotidiane. Dopo 7 giorni saranno rimossi gli eventuali punti di sutura. Sarà necessario indossare una guaina elastica e compressiva per almeno 14 giorni. Dopo 30 giorni si potrà riprendere l’attività fisica.

ESISTONO RISCHI?

Tutte le procedure chirurgiche comportano rischi, ma la RFAL è una procedura sicura: il calore generato, coagulando i vasi sanguigni, riduce i rischi di formazione di lividi o ematomi; la sonda è dotata di appositi sensori di temperatura che eliminano il rischio di danneggiare la pelle della zona trattata. In generale, persone sane, che non abbiano problemi di salute importanti, hanno un ridottissimo rischio di complicanze con Bodytite. I rischi sono minimi ma sono comunque necessari gli esami preparatori e l’intervento deve essere eseguito in un apposito ambiente chirurgico.

IL RISULTATO E’ DEFINITIVO?

Il grasso aspirato non si riforma, mentre il tono cutaneo va mantenuto attraverso trattamenti specifici che Le saranno consigliati, unitamente ad un’alimentazione equilibrata ed una adeguata attività fisica. Seguendo le indicazioni prescritte si potrà mantenere la pelle tonica ed il profilo corporeo armonioso nel tempo.

 

BODY TITE

Uno dei più rivoluzionari e recenti sviluppi della Chirurgia Estetica è la Radiofrequenza Interna Bodytite, il metodo più innovativo ed avanzato per restituire tonicità alla pelle.

COSA E’ LA RADIOFREQUENZA INTERNA BODY TITE?

Si tratta di una Radiofrequenza Bipolare – generata da un Polo Interno ed uno Esterno – che produce calore al fine di ottenere il ritensionamento e la contrazione della pelle.

COME FUNZIONA IL BODY TITE?

bodytite bologna

L’energia della radiofrequenza Bodytite passando dall’esterno della pelle all’interno del corpo (nel sottocute) produce calore. La somministrazione di calore alla pelle è nota per ottenere 3 effetti:

  • sul tessuto adiposo (grasso), riduce gli accumuli presenti, liquefacendo le cellule adipocitarie (Effetto di Lipolisi)
  • sulla cute, aumenta la compattezza ed il tono della pelle, aumenta la produzione di collagene a lungo termine e immediatamente provoca una contrazione delle fibre collagene (Effetto di Skin Tightening) sui vasi sanguigni, ne causa coagulazione e quindi riduce la formazione di lividi,
  • consentendo una più rapida ripresa (Effetto di Coagulazione).

COME AVVIENE L’INTERVENTO?

Attraverso una specifica sonda (di circa 1mm di diametro) inserita al di sotto della pelle viene generata l’energia della Radiofrequenza, che agendo dall’INTERNO risulta quindi più sicura ed efficace.

Non è una procedura dolorosa, ed è possibile eseguirlo in anestesia locale, eventualmente con sedazione. La procedura ha una durata di circa 60 minuti.

COME SARA’  LA CONVALESCENZA?

Sono consigliate solo 24 ore di riposo per poi tornare alla propria vita di tutti i giorni. Il dolore sarà minimo, spesso solo una sensazione di indolenzimento o leggero “fastidio” delle zone operate. Per circa 7 giorni sarà importante indossare degli indumenti elasticizzati per favorire il rapido recupero della parte.

QUALI ZONE POSSONO ESSERE TRATTATE?

Quasi tutto il corpo, sicuramente dovunque sia presente pelle in eccesso e/o molto lassa. Le zone più frequentemente trattate sono l’addome e i fianchi, più raramente il dorso e le braccia. Nelle donne spesso capita di trattare l’interno coscia e le culotte, mentre gli uomini traggono notevoli benefici nell’impiego del Bodytite per correggere la Ginecomastia (la riduzione del seno dell’uomo).

ESISTONO DEI RISCHI?

Tutte le procedure chirurgiche comportano rischi, ma il Bodytite è una procedura estremamente sicura: il calore generato, coagulando i vasi sanguigni, riduce i rischi di formazione di lividi o ematomi; la sonda è dotata di appositi sensori di temperatura che eliminano il rischio di danneggiare la pelle della zona trattata. In generale, persone sane, che non abbiano problemi di salute importanti, hanno un ridottissimo rischio di complicanze con Bodytite.

E’ POSSIBILE ANCHE COMBINARLO CON LA LIPOSCULTURA?

Nel corso degli anni la Liposcultura (o Liposuzione o Lipoaspirazione) in alcuni pazienti non era sufficiente a dare il risultato desiderato, perché gli accumuli adiposi erano di grosse dimensioni, oppure perché la pelle era scarsamente elastica, poco tonica.
Per poter trattare questi pazienti è possibile impiegare una tecnica combinata di Liposcultura e Bodytite denominata LIPOSCULTURA RADIOFREQUENZA ASSISTITA (RFAL – RadioFrequency Assisted Liposuction), che utilizza speciali cannule per aspirare il tessuto adiposo presente in eccesso nelle zone selezionate e contemporaneamente somministra l’energia della radiofrequenza.

CHE DIFFERENZA ESISTE CON LE RADIOFREQUENZE TRADIZIONALI (ESTERNE)?

In termini di effetto una differenza fondamentale ed importantissima: la possibilità del Bodytite di essere applicato internamente ci consente di agire direttamente lì dove è necessario, ovvero sul derma/ipoderma, negli strati profondi della pelle, risparmiando gli strati superficiali. Utilizziamo potenze maggiori, quindi più efficaci ma che non vanno a danneggiare l’epidermide e pertanto prive del rischio di ustioni o altre complicanze.

 

NECK TITE

Per contrastare il rilassamento della pelle della regione inferiore del volto, del sottomento e del collo è nata la Radiofrequenza Interna Necktite.

COSA E’ IL NECKTITE?

Si tratta di una applicazione specifica della Radiofrequenza Interna Bodytite, che viene calibrata per rispondere alle esigenze del viso e del collo: una pelle più delicata che necessita quindi di maggiore attenzione e potenze specifiche per ottenere il massimo risultato minimizzando i rischi di complicanze.

PER CHI E’ INDICATO?

Il Necktite è ideale per donne ed uomini che mostrino nel viso e nel collo i segni di una pelle poco tonica ed elastica, rilassata, senza che sia interessata la muscolatura sottostante.

COME FUNZIONA IL NECKTITE?

radiofrequenza frazionata
L’Energia della Radiofrequenza passa dall’esterno della pelle all’interno del corpo (nel sottocute) producendo calore. La somministrazione di calore alla pelle è nota per ottenere 3 effetti:

sul tessuto adiposo (grasso), riduce gli accumuli presenti, liquefacendo le cellule adipocitarie (Effetto di Lipolisi)

sulla cute, aumenta la compattezza ed il tono della pelle, aumenta la produzione di collagene a lungo termine e immediatamente provoca una contrazione delle fibre collagene (Effetto di Skin Tightening)
sui vasi sanguigni, ne causa coagulazione e quindi riduce la formazione di lividi, consentendo una più rapida ripresa (Effetto di Coagulazione)

COME AVVIENE L’INTERVENTO?

Attraverso una specifica sonda (di meno di 1mm di diametro) inserita al di sotto della pelle viene generata l’energia della Radiofrequenza, che agendo dall’INTERNO risulta quindi più sicura ed efficace. Non è una procedura dolorosa, ed è possibile eseguirlo in anestesia locale, eventualmente con sedazione. La procedura ha una durata di circa 30 minuti.

COME SARA’ LA CONVALESCENZA?

Sono consigliate solo 24 ore di riposo per poi tornare alla propria vita di tutti i giorni. Il dolore sarà minimo, spesso solo una sensazione di indolenzimento o leggero “fastidio” delle zona trattata.

IL RISULTATO E’ IMMEDIATO? QUANTO A LUNGO DURA?

Sin dal principio i risultati saranno apprezzabili e sarà necessario attendere un mese perché siano stabilizzati. Non esiste una durata ben definita: fattori quali stili di vita, fumo di sigaretta, esposizione solare incidono negativamente sulla pelle, causandone l’invecchiamento precoce e sono pertanto da eliminare per poter godere a pieno ed a lungo dei benefici del Necktite.

ESISTONO DEI RISCHI?

Tutte le procedure chirurgiche comportano rischi, ma il Necktite è una procedura estremamente sicura. In generale persone sane, che non abbiano problemi di salute importanti, hanno un ridottissimo rischio di complicanze con Necktite.

E’ POSSIBILE COMBINARLO ANCHE CON LA LIPOSCULTURA?

Raramente alcuni pazienti hanno necessità di aspirare anche del tessuto adiposo accumulato, specie nel sottomento. E’ possibile combinare Liposcultura e Necktite utilizzando specifiche sonde dotate della possibilità di eliminare mediante aspirazione il tessuto adiposo presente in eccesso.

CHE DIFFERENZA ESISTE CON LE RADIOFREQUENZE TRADIZIONALI O ESTERNE?

In termini di effetto una differenza importantissima: la possibilità del Bodytite/Necktite di essere applicato internamente ci consente di agire direttamente lì dove è necessario, ovvero sul derma/ipoderma, negli strati profondi della pelle, risparmiando gli strati superficiali.

Utilizziamo potenze maggiori, quindi più efficaci ma che non vanno a danneggiare l’epidermide e pertanto prive del rischio di ustioni o altre complicanze.

Guarda il video:
Necktite – Grande

 

 

 

MASTOPESSI

 

A cura del Dr. Luigi Izzo – Medico Chirurgo Plastico

L’aspetto del proprio corpo è una componente fondamentale del sentirsi bene, desiderabili e normali.
Sottoporsi ad una plastica estetica del seno può significare un notevole miglioramento della stima di sé stesse.
L’eccessiva discesa del seno può notevolmente compromettere l’aspetto estetico del corpo femminile, riflettendosi anche sui rapporti interpersonali.

L’intervento di Mastopessi solleva i seni eccessivamente discesi e restituisce loro un aspetto più gradevole. Spesso è necessario associare anche l’impianto di protesi
(Mastoplastca Additiva) per rendere il risultato più armonico e completo.

UNA PLASTICA AL SENO PUO’ FARE AL CASO MIO?

Durante la visita con il Chirurgo, verranno esposti i propri obiettivi e aspettative.
Il chirurgo valuterà inoltre la natura del seno e farà domande riguardanti gravidanze e patologie mammarie.
Verranno mostrati i risultati di altri interventi simili d infine il Chirurgo spiegherà la tecnica più idonea, i probabili risultati e dove saranno posizionate le cicatrici .

COME AVVIENE L’INTERVENTO?

Il sollevamento del seno si esegue solitamente in anestesia generale e necessita in genere di due / tre ore di tempo. La tecnica adottata dal Chirurgo dipende dalla forma, dimensione e grado di discesa del seno. La ghiandola viene rimodellata e riposizionato nella sua sede naturale.

In alcune pazienti, oltre alla discesa del seno si presenta anche uno svuotamento: in tal caso può rendersi necessario l’inserimento di una protesi per ripristinare il volume mancante.

COME SARA’ LA CONVALESCENZA?

Il riposo a letto è raccomandato per il primo giorno.
Per circa una settimana si dovrà indossare un reggiseno particolare.
Si possono provare sensazione di gonfiore e dolenzia, sintomi che si attenueranno nel corso di pochi giorni.
I punti di sutura verranno rimossi dopo 2-4 settimane.
Il Chirurgo consiglierà il programma per ritornare alle normali attività.
Molte pazienti rientrano al lavoro dopo una settimana.

VI SONO CONSEGUENZE FUNZIONALI?

In alcuni casi può essere ridotta la capacità di allattamento e la sensibilità del complesso areolare.
Migliorano invece l’aspetto del corpo, l’autostima ed il rapporto con gli altri.

ADDOMINOPLASTICA

RIMODELLAMENTO CHIRURGICO DELL’ADDOME

A cura del Dr. Luigi Izzo – Medico Chirurgo Plastico

Un addome prominente e/o pendulo è sicuramente causa di insoddisfazione per uomini e donne.
Può dipendere da un eccesso di peso, da una debolezza della muscolatura addominale, da una gravidanza o dalla perdita di tono della pelle che non risponde più alle diete e all’esercizio fisico.
Per coloro che hanno perso una notevole quantità di peso, l’unica soluzione per eliminare la pelle in eccesso è la chirurgia. La plastica addominale o addominoplastica è una procedura chirurgica che permette di appiattire un addome prominente, eliminando la pelle ed il grasso in eccesso, ridando tono alla parete muscolare. I migliori candidati sono i pazienti che abbiano raggiunto il peso forma.

Addominoplastica

 

 

 

 

 

COME AVVIENE LA VISITA?

Durante il consulto con il Chirurgo, resi noti i propri obiettivi e le proprie aspettative, il Chirurgo verificherà la natura dell’addome e spiegherà i risultati possibili.
Verranno mostrati i risultati di altri interventi con problemi simili, e verrà illustrato il tipo di tecnica più adatto.
Due sono le tecniche per rimodellare chirurgicamente l’addome, la scelta della tecnica migliore dipenderà dal risultato che si vuole ottenere e dal problema specifico:
la Liposcultura associata alla Radiofrequenza Interna Bodytite (RFAL) può produrre un addome più sottile, soprattutto nel caso di un rilassamento ed un eccesso della pelle localizzato nella parte inferiore dell’addome.
In alcuni casi è necessario associare una miniplastica dell’addome con una moderata asportazione della pelle rimasta in eccesso;
per i pazienti che invece presentano un notevole rilassamento dei muscoli addominali unito ad un eccesso di pelle, l’unica soluzione sarà una plastica addominale totale (Addominoplastica). La tecnica prevede un’incisione intorno all’ombelico ed un’altra al di sopra del pube (all’interno della linea del costume).

COME AVVIENE L’INTERVENTO DI ADDOMINOPLASTICA?

Si rimodella la parete addominale suturando insieme i muscoli addominali rilassati e viene eliminata la pelle in eccesso.

L’evoluzione moderna della tecnica prende il nome di Lipoaddominoplastica e prevede contemporaneamente l’asportazione degli accumuli di grasso mediante la liposcultura per rimodellare al meglio la parte superiore dell’addome e ridefinire la linea dei fianchi.

Al di là della tecnica scelta, le incisioni saranno suturate in modo da lasciare solo minimi segni.
Potrebbero essere posizionati dei drenaggi per alcune ore.
Sarà comunque necessario indossare una guaina compressiva per 2-4 settimane.

COME SARA’ LA CONVALESCENZA?

Il riposo a letto è consigliato per il primo giorno.
Qualsiasi dolore o fastidio può essere trattato con un’adeguata terapia farmacologica. Il drenaggio, qualora inserito, sarà rimosso il giorno successivo.
Dopo 2-4 settimane saranno rimossi i punti di sutura e la guaina addominale.
Durante la convalescenza ci si dovrà astenere dagli sforzi fisici. Il Chirurgo deciderà quando poter riprendere la normale attività fisica.
Alcuni pazienti rientrano al lavoro nel giro di una/due settimane.

IL RISULTATO E’ DEFINITIVO?

Assolutamente sì, a condizione che non si aumenti eccessivamente di peso o intervengano delle gravidanze: in tal caso potrebbero perdersi parte dei benefici dell’intervento.

LIPOSCULTURA E LIPOSUZIONE

 

A cura del Dr. Luigi Izzo – Medico Chirurgo Plastico

Grande importanza riveste il profilo del corpo nel dare un’immagine piacevole e giovanile, a qualsiasi età. La moderna Chirurgia Estetica può migliorare il profilo corporeo attraverso la tecnica di Lipoaspirazione (o Liposcultura), che nelle sue più moderne evoluzioni viene eseguita con una speciale cannula: in tal caso si parla di Liposcultura Radiofrequenza Assistita (RFAL).

COME AVVIENE L’INTERVENTO?

La Liposcultura prevede l’aspirazione del tessuto adiposo (grasso) sottocutaneo attraverso sottili cannule collegate ad un apparecchio che crea l’aspirazione.
L’intervento si esegue nella maggior parte dei casi in anestesia locale con sedazione (raramente è richiesta l’anestesia generale) e si potrà fare ritorno a casa nel giro di poche ore.
Rimarrà una medicazione elastica e compressiva per circa 7 giorni.
Dopo l’intervento potranno essere consigliati trattamenti volti a migliorare il tono della cute.

 

BODY TITE e neck tite : la nuova liposcultura non INVASIVA

LIPOSCULTURA – RADIOFREQUENZA ASSISTITA : RFAL™ Technology

Nel corso degli anni la Liposcultura (o Liposuzione o Lipoaspirazione) in alcuni pazienti non si è mostrata sufficiente a dare il risultato desiderato, perché gli accumuli adiposi erano di grosse dimensioni, oppure perché la pelle era scarsamente elastica, poco tonica. Per poter trattare questi pazienti è oggi possibile impiegare una tecnica combinata di Liposcultura e Bodytite denominata LIPOSCULTURA RADIOFREQUENZA ASSISTITA (RFAL – RadioFrequency Assisted Liposuction), che utilizza speciali cannule per aspirare il tessuto adiposo presente in eccesso nelle zone selezionate e contemporaneamente somministra l’energia della radiofrequenza all’interno.

La Radiofrequenza Interna costituisce la più moderna soluzione mininvasiva per il rimodellamento del corpo e del collo.

Attraverso l’introduzione di una piccola sonda, la radiofrequenza provoca un riscaldamento in profondità dei tessuti, con un effetto di contrazione e ritensionamento della zona trattata.

Diversamente dalle radiofrequenze tradizionali (“esterne”), l’applicazione interna consente di raggiungere temperature elevate senza riscaldare gli strati superficiali della pelle, riducendo gli effetti collaterali ed aumentando l’efficacia del trattamento.

E’ ideale per le pazienti che non intendano ancora ricorrere alla chirurgia per il Lifting del collo: elimina le pliche del collo e ridefinisce il contorno della mandibola.

E’ anche possibile rimuovere i piccoli accumuli di tessuto adiposo presenti talvolta nel viso.
I risultati sono immediatamente visibili, e dopo circa due giorni è possibile riprendere appieno le proprie attività: raramente si formano lividi o gonfiori e non si utilizzano punti di sutura.

E’ un intervento mininvasivo, che si pratica in anestesia locale, in Day Surgery con dimissione in giornata.

La Radiofrequenza Interna può anche essere associata alla Liposcultura (RFAL):

il calore tonifica l’interno coscia, l’interno braccia, le culottes, l’addome, il collo, migliorando i risultati ottenuti con l’aspirazione

QUALI SONO LE ZONE TRATTATE PIU’ FREQUENTEMENTE CON LA RFAL?

Tutte le zone che presentano accumuli adiposi e pelle poco elastica. Nelle donne frequentemente sono i fianchi, l’addome, le cosce e l’interno coscia mentre per gli uomini i fianchi, l’addome ed il torace. E’ anche possibile intervenire, più raramente, sulle braccia e sul sottomento.

COME AVVIENE L’INTERVENTO CON LA RFAL?

Si impiegano speciali cannule di piccolo calibro (3-4mm) per contemporaneamente generare l’energia termica della radiofrequenza e rimuovere mediante aspirazione il tessuto adiposo (grasso) in eccesso. L’intervento ha una durata di circa 60 minuti, si esegue nella maggior parte dei casi in anestesia locale con sedazione e si potrà fare ritorno a casa nel giro di poche ore (Day Surgery).

COME SARA’ DOPO L’INTERVENTO? 

Raccomandiamo 24 ore di riposo, poi sarà possibile tornare alle normali attività quotidiane. Dopo 7 giorni saranno rimossi gli eventuali punti di sutura. Sarà necessario indossare una guaina elastica e compressiva per almeno 14 giorni. Dopo 30 giorni si potrà riprendere l’attività fisica.

ESISTONO RISCHI?

Tutte le procedure chirurgiche comportano rischi, ma la RFAL è una procedura sicura: il calore generato, coagulando i vasi sanguigni, riduce i rischi di formazione di lividi o ematomi; la sonda è dotata di appositi sensori di temperatura che eliminano il rischio di danneggiare la pelle della zona trattata. In generale, persone sane, che non abbiano problemi di salute importanti, hanno un ridottissimo rischio di complicanze con Bodytite. I rischi sono minimi ma sono comunque necessari gli esami preparatori e l’intervento deve essere eseguito in un apposito ambiente chirurgico.

IL RISULTATO E’ DEFINITIVO?

Il grasso aspirato non si riforma, mentre il tono cutaneo va mantenuto attraverso trattamenti specifici che Le saranno consigliati, unitamente ad un’alimentazione equilibrata ed una adeguata attività fisica. Seguendo le indicazioni prescritte si potrà mantenere la pelle tonica ed il profilo corporeo armonioso nel tempo.

MICROLIPOFILLING (SEFFI)

microlipofilling

 

 

 

 

 

MICROLIPOFILLING : CELLULE STAMINALI PER IL RINGIOVANIMENTO DEL VOLTO

L’estetica del volto è fondamentale nei rapporti sociali: ci contraddistingue e ci identifica nelle relazioni con gli altri.
Un viso stanco, invecchiato e solcato da rughe è sicuramente meno piacevole e riscuote minor successo di un viso riposato, armonico e giovanile: per questi motivi l’estetica del volto è fondamentale nei rapporti sociali. La perdita di volume di alcune zone del viso, come la regione degli zigomi e delle guance, la regione del contorno occhi (sopracciglia e occhiaie), costituiscono segni di invecchiamento che troviamo antiestetici. L’azione del sole, del tempo e dello stile di vita (fumo di sigaretta, stress, alimentazione scorretta) determina un invecchiamento precoce della pelle, che appare non più luminosa e compatta, ma opaca e rugosa. Il modo più naturale ed efficace per ringiovanire il viso è dato dalla nuova tecnica del microlipofilling (o S.E.F.F.I – Superficial Enhanced Fluid Fat Injection) del viso, ovverosia il trasferimento del proprio tessuto adiposo (grasso) da una zona del corpo in cui sia presente in eccesso alle zone del viso che necessitino un ringiovanimento.

S.E.F.F.I è la tecnica più moderna ed efficace per il ringiovanimento e la rigenerazione del viso e, utilizzando strumenti microchirurgici, combina la naturalezza dei risultati con la mininvasività, e agisce sui tessuti del viso in maniera “soft” senza alcun allontanamento dalla vita sociale.

Con il microlipofilling oggi è quindi possibile andare a restituire tono e volume a tutte le zone del viso in maniera naturale ed armonica, ma soprattutto è anche possibile rigenerare il proprio viso utilizzando le cellule staminali contenute nel proprio tessuto adiposo (grasso).

Cosa sono le cellule staminali?

Le cellule staminali sono le cellule progenitrici di molti tipi cellulari presenti nel nostro corpo. Una singola cellula staminale possiede le capacità di moltiplicarsi e trasformarsi in altri tipi di cellule, ricreando e rigenerando i tessuti: possono diventare cellule adipose, muscolari, nervose, cutanee, ossee.

Dove si trovano le cellule staminali?

Sono diffuse in tutto il corpo, ma recenti studi hanno dimostrato come la concentrazione maggiore sia presente all’interno del tessuto adiposo, un tessuto facile da prelevare e solitamente presente “in eccesso”.

Come si esegue il microlipofilling – SEFFI?

Si esegue in anestesia locale, utilizzando una microcannula (di dimensioni inferiori a 1 mm) per il prelievo del grasso e delle cellule staminali in esso contenute, preferendo le zone in cui il grasso è più compatto (addome, glutei, interno coscia). Una volta aspirate, il grasso e le cellule staminali vengono purificati e preparati per essere impiantati con aghi molto sottili o microcannule nelle zone dove sia necessaria la correzione di volume e la rigenerazione della pelle (zigomi, guance, sopracciglia, labbra, contorno occhi…).

Ho sentito parlare del Lipofilling: quali sono le differenze?

Il microlipofilling utilizza strumenti mininvasivi e microchirurgici, che consentono un prelievo ed un impianto più precisi ed attenti del grasso e delle cellule staminali: riusciamo ad ottenere la massima naturalezza ed efficacia in maniera “soft” senza alcun allontanamento dalla vita sociale.

Cosa succede dopo un microlipofilling – SEFFI?

Il microlipofilling è un intervento che si esegue Day Surgery con ritorno a casa dopo qualche ora. I pazienti sono immediatamente in grado di svolgere le proprie attività abituali. Non è per nulla doloroso, e non sono quindi solitamente necessari farmaci antidolorifici.
E’ possibile che compaia qualche livido nella zona trattata, accompagnato eventualmente da un certo gonfiore: in tale caso dopo 24 ore sarà già possibile truccarsi per mascherare i lividi, e dopo circa 48 ore sarà già possibile tornare alle normali attività quotidiane.

Il risultato quanto dura?

Il grasso trasferito in parte si riassorbe in un tempo variabile dai 6 mesi ai 3 anni, e in parte permane tutta la vita, mentre le cellule staminali una volta trapiantate si attivano rigenerando la cute.
Per stabilizzare il trattamento nel tempo, a volte i pazienti potranno sottoporsi ad una nuova seduta dopo circa 1 anno.

C’è qualcosa che posso fare per mantenere il risultato?

Dopo un intervento chirurgico di ringiovanimento del viso è importante curare il proprio volto per mantenere il risultato nel tempo. Consiglio sempre ai pazienti di ridurre / eliminare il fumo di sigaretta, di esporsi al sole sempre con un’adeguata protezione e di mantenere una sana ed equilibrata alimentazione che preveda un giusto apporto di Vitamine (soprattutto C ed E) e micronutrienti. Inoltre la somministrazione locale di vitamine, micronutrienti e acido ialuronico funge da trattamento preventivo dell’invecchiamento della pelle.

Ma i risultati non sono artificiali?

No, perché il grasso è una sostanza naturale che viene impiantata in quantità variabili e personalizzate in base ai lineamenti della persona ed all’effetto desiderato. E per questo è fondamentale disporre di una foto del paziente da giovane, oltre ad un’approfondita conoscenza dell’anatomia dell’invecchiamento, per ottenere risultati naturali ed efficaci.

Quali sono le differenze con i filler come l’acido ialuronico?

Sono due, ma fondamentali.
La prima è la durata: l’acido ialuronico è un materiale riassorbibile, fisiologicamente e completamente, in un tempo variabile (di solito dai 3 ai 12 mesi), mentre il grasso ha una durata molto più lunga.
La differenza risiede nelle cellule staminali e quindi nell’azione rigenerativa del microlipofilling
Il microlipofilling possiede la capacità di ringiovanire globalmente il viso, riempiendo e rigenerando la pelle.

Superficial Enhanced Fluid Fat Injection (SEFFI) to Correct Volume Defects and Skin Aging of the Face and Periocular Region
Francesco P. Bernardini, MD; Alessandro Gennai, MD; Luigi Izzo, MD; Alessandra Zambelli, MD; Erica Repaci, PhD; Ilaria Baldelli, MD;
G. Fraternali-Orcioni, MD; Morris E. Hartstein, MD; Pier Luigi Santi, MD; and Rodolfo Quarto, MD Aesthetic Surgery Journal 2015, 1–12