ADDOMINOPLASTICA

RIMODELLAMENTO CHIRURGICO DELL’ADDOME

A cura del Dr. Luigi Izzo – Medico Chirurgo Plastico

Un addome prominente e/o pendulo è sicuramente causa di insoddisfazione per uomini e donne.
Può dipendere da un eccesso di peso, da una debolezza della muscolatura addominale, da una gravidanza o dalla perdita di tono della pelle che non risponde più alle diete e all’esercizio fisico.
Per coloro che hanno perso una notevole quantità di peso, l’unica soluzione per eliminare la pelle in eccesso è la chirurgia. La plastica addominale o addominoplastica è una procedura chirurgica che permette di appiattire un addome prominente, eliminando la pelle ed il grasso in eccesso, ridando tono alla parete muscolare. I migliori candidati sono i pazienti che abbiano raggiunto il peso forma.

Addominoplastica

 

 

 

 

 

COME AVVIENE LA VISITA?

Durante il consulto con il Chirurgo, resi noti i propri obiettivi e le proprie aspettative, il Chirurgo verificherà la natura dell’addome e spiegherà i risultati possibili.
Verranno mostrati i risultati di altri interventi con problemi simili, e verrà illustrato il tipo di tecnica più adatto.
Due sono le tecniche per rimodellare chirurgicamente l’addome, la scelta della tecnica migliore dipenderà dal risultato che si vuole ottenere e dal problema specifico:
la Liposcultura associata alla Radiofrequenza Interna Bodytite (RFAL) può produrre un addome più sottile, soprattutto nel caso di un rilassamento ed un eccesso della pelle localizzato nella parte inferiore dell’addome.
In alcuni casi è necessario associare una miniplastica dell’addome con una moderata asportazione della pelle rimasta in eccesso;
per i pazienti che invece presentano un notevole rilassamento dei muscoli addominali unito ad un eccesso di pelle, l’unica soluzione sarà una plastica addominale totale (Addominoplastica). La tecnica prevede un’incisione intorno all’ombelico ed un’altra al di sopra del pube (all’interno della linea del costume).

COME AVVIENE L’INTERVENTO DI ADDOMINOPLASTICA?

Si rimodella la parete addominale suturando insieme i muscoli addominali rilassati e viene eliminata la pelle in eccesso.

L’evoluzione moderna della tecnica prende il nome di Lipoaddominoplastica e prevede contemporaneamente l’asportazione degli accumuli di grasso mediante la liposcultura per rimodellare al meglio la parte superiore dell’addome e ridefinire la linea dei fianchi.

Al di là della tecnica scelta, le incisioni saranno suturate in modo da lasciare solo minimi segni.
Potrebbero essere posizionati dei drenaggi per alcune ore.
Sarà comunque necessario indossare una guaina compressiva per 2-4 settimane.

COME SARA’ LA CONVALESCENZA?

Il riposo a letto è consigliato per il primo giorno.
Qualsiasi dolore o fastidio può essere trattato con un’adeguata terapia farmacologica. Il drenaggio, qualora inserito, sarà rimosso il giorno successivo.
Dopo 2-4 settimane saranno rimossi i punti di sutura e la guaina addominale.
Durante la convalescenza ci si dovrà astenere dagli sforzi fisici. Il Chirurgo deciderà quando poter riprendere la normale attività fisica.
Alcuni pazienti rientrano al lavoro nel giro di una/due settimane.

IL RISULTATO E’ DEFINITIVO?

Assolutamente sì, a condizione che non si aumenti eccessivamente di peso o intervengano delle gravidanze: in tal caso potrebbero perdersi parte dei benefici dell’intervento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *